Bullshit, l'ultimo video delle Braghe Corte

Guarda Voices, il nuovo e ultimo video delle braghe!

Voices, le braghe corte

» scopri i dettagli



la ska rock band le braghe corte su facebookla ska rock band le braghe corte su twitterla ska rock band le braghe corte su google+le braghe corte su you tubele braghe corte su myspaceContatti Mail| Scrivi alla ska rock band le Braghe Corte
» acquista su iTunes
» merchandising e altro

TOUR

  Nessun evento in programma.
» vedi tutte le date

DJ SET

» Puoi sempre ingaggiare LBC DJSET!

Hey Hey Hey - Il nuovo album de le braghe corte › acquista su iTunes

Acquista il CD Hey Hey Hey della band ska rock le braghe corte

» le braghe corte: biografia

le braghe corte: le origini della ska rock band bolognese. "Another Ball in the hole"

Bolognesi di nascita, le braghe corte si formano nel 1997 e cominciano a farsi le ossa sui palchi delle feste scolastiche, senza perdersene una. Non è per la tecnica che il pubblico li applaudiva, ma per la convinzione con la quale riuscivano a proporre cover dei Nofx, Rancid e altri. Il gruppo deve però ancora aggiustare la formazione prima di debuttare nel 2003 con l'album "Another ball in the hole", che ne testimonia la crescita musicale vendendo più di 2.000 copie. Da allora entrano di fatto nella scena ska italiana aprendosi le porte per i primi tour della penisola, dove si fanno apprezzare per le sonorità originali e aggressive, ispirate dal punk clashiano e contagiate dalle nuove tendenze post punk della West Coast americana.

"King of the fools": il secondo album con LBC records e sostenuto dall'Officina Estragon Bologna

I sette ska-rockers calcano i palchi italiani per oltre tre anni, approdando nuovamente in sala di registrazione per incidere il loro secondo album "King of the fools", autoprodotto sotto il marchio LBC records e sostenuto dalla collaborazione dell'Officina Estragon di Bologna.

le braghe corte: "These boots are made for walking" con Rocco Siffredi. Un video musicale da oltre 300.000 click su You Tube

Nel 2007 le braghe corte tirano fuori l'asso nella manica, una co-partecipazione della porno star Rocco Siffredi nel videoclip "These boots are made for walking". Gli oltre 300.000 clic su YouTube e la rotazione tra i principali network italiani, come Mtv, AllMusic e RockTV, li porteranno all'attenzione di Piero Chiambretti, che li ha fortemente voluti ospiti dell'apprezzata trasmissione "Markette".

La maturità musicale de le braghe corte. Anzi no. Il rap graffiante della canzone Bullshit

Tra tutte le cose inaspettate che potevano fare a quel punto, la più sorprendente è stata senza dubbio maturare. No, non hanno messo la testa a posto, la filosofia è rimasta la stessa: prendere la vita come viene, ridere delle avversità e non prendersi troppo sul serio. Quello che è cresciuto è lo stile musicale, un’evoluzione sfociata nel terzo disco. Fedeli alla loro spiccata vena melodica e all’energia trascinante degli esordi, hanno deciso però di uscire dagli stereotipi di genere con sonorità nuove e personali.

Tra le tracce c’è anche Piotta, che graffia con il suo rap il testo di "Bullshit", canzone contro le parole inutili e contraddittorie di politici, calciatori e altri personaggi del circo mediatico italiano. Inutile chiedere a le braghe corte quale sarà la prossima mossa: al domani, loro, non ci hanno mai pensato.

Le braghe corte: i componenti della ska rock band

le braghe corte sono:

Victor M. de Jonge - voce
Filippo Zironi - chitarra
Luca Ladinetti - chitarra
Valerio Trentini - batteria
Federico Menetti - basso
Matteo Caselli - tromba
Davide Degli Esposti - sax